8-apr-2021 12.01.00 / di Matilde Ricci Matilde Ricci

Problemi di spazio, gestione continua dei fornitori e comparazione dei prezzi, inventario quotidiano delle forniture per evitare di rimanere a secco: sono tantissime le incombenze che ogni giorno baristi, ristoratori e gestori di hotel devono portare a termine. Soprattutto oggi con l’attività a singhiozzo.

Con il periodo che stiamo attraversando i cambiamenti per bar, ristoranti, hotel e in generale attività del mondo Ho.re.ca sono all’ordine del giorno. Si va al lavoro e ci si sente in altalena. Le notizie di eventuali chiusure al pubblico arrivano con pochissimo anticipo e questo preclude ogni possibilità di programmazione sul lungo termine degli ordini per le forniture. Invece la programmazione è proprio ciò che permette di trattare il prezzo con i fornitori e spuntare qualche sconto in base alla quantità di prodotti acquistati. Oggi si lavora con la variante dell’imprevedibilità e per questo anche il rapporto con i fornitori è completamente cambiato, in peggio. Il rapporto con i fornitori, oggi, è sempre più difficile: pretendono pagamento immediato alla consegna avendo modificato radicalmente il loro modo di operare, passando da un modello B2B a quello B2C. La necessità di liquidità immediata si scontra con realtà come bar e ristoranti che in molti casi hanno visto azzerare le entrate e non riuscire a far fronte ai pagamenti in sospeso e ai nuovi pagamenti.

In risposta al cambiamento, molte attività Ho.re.ca hanno provato o stanno provando a cambiare fornitori cercando soluzioni diverse. Nel quadro di grande complessità che il settore sta vivendo, almeno l’acqua può essere un elemento di semplificazione.

Per l’acqua, la soluzione più smart è smettere di acquistarla.

Abbandonare la fornitura di bottiglie, in plastica o vetro che siano e preferire gli erogatori a rete idrica. I distributori d’acqua alla spina collegati alla rete idrica sfruttano l’acqua del rubinetto (potabile e controllata rigorosamente) e per migliorare le sue qualità organolettiche attraverso un sistema a microfiltrazione che elimina il sapore del cloro.

Distributori acqua alla spina collegato al rubinetto

  • Nessun ordine e nessun inventario da fare, perché l’acqua è fornita dalla rete idrica;
  • Ottimizzazione delle spese, perché utilizzi una risorsa che è già a disposizione;
  • Zero forniture da pagare alla consegna e un fornitore in meno da coordinare e con il quale contrattare tempistiche, prezzi e pagamenti;
  • Più spazio nel locale o in cucina, senza scorte pile di casse di bottiglie da sistemare nei frigoriferi o in qualche angolo;
  • Acqua sicura e controllata;
  • Maggiore sostenibilità che ti differenzia dagli altri.

Abbiamo capito nell’ultimo anno, con le nuove normative sugli spazi tra i tavoli e la capienza dei locali al chiuso come sia importante valorizzare anche un solo metro quadro. Ora puoi recuperare lo spazio dedicato alle casse di bottiglie.

Distributori acqua per bar, ristoranti, hotel e attività Ho.re.ca.: il tema della sostenibilità

Aziende, politiche e campagne di sensibilizzazione dell’opinione pubblica hanno fatto in modo che la sostenibilità sia un tema sempre più all’attenzione di tutti. Le aziende sostenibili vengono premiate: l’utilizzo di prodotti di qualità e rispettosi dell’impatto ambientale è una scelta che caratterizza sempre più attività che hanno a che vedere con la somministrazione.

In termini di sostenibilità, valore in cui sempre più persone credono sia i clienti che le aziende, con un erogatore a rete idrica riduci molto la produzione di rifiuti di plastica. Non solo. Dimostri anche di rispettare quella risorsa fondamentale che è l’acqua.

Il prossimo passo da fare è gratuito: scaricare questa guida, perché all’interno si parla in modo approfondito delle esigenze dell’Ho.re.ca. e si trovano dettagli su modelli e funzionalità degli erogatori d’acqua.

Clicca qui sotto per scaricare la tua copia in pdf.

scarica la guida gratuita

Categorie: Erogatori d'acqua

Matilde Ricci

Scritto da Matilde Ricci